B. Maria Teresa Scrilli di MontevarchiDall'8 ottobre 2006, la Toscana ha una nuova beata: è madre Maria Teresa di Gesù, la cui solenne cerimonia di beatificazione è stata officiata nel suggestivo scenario del Teatro Romano di Fiesole dal cardinale José Saraiva Martins, Prefetto delle Congregazione per le cause dei Santi. Al secolo Maria Scrilli, era nata a Montevarchi (quindi nella diocesi di Fiesole) il 15 maggio 1825, e morta a Firenze il 14 novembre 1889. Maria Teresa Scrilli era già stata dichiarata 'venerabile' il 20 dicembre 2003 da papa Giovanni Paolo II, ma è stato Benedetto XVI a firmare il decreto per la sua beatificazione, riconoscendole il miracolo della guarigione di una giovane madre brasiliana affetta da un tumore. Fin dalla giovinezza suor Maria Teresa aderì alla spiritualità carmelitana che conobbe, ancora fanciulla, attraverso la lettura della vita di santa Maria Maddalena de' Pazzi. Nel 1846, contro il parere della famiglia, Maria fece ingresso proprio nel monastero fiorentino intitolato proprio alla santa carmelitana. Qui la Scrilli ebbe una visione del compito cui Dio la chiamava: tornò a Montevarchi ed iniziò a dedicarsi all'educazione delle fanciulle povere della sua città e alla carità verso i bisognosi. Il 15 ottobre 1854, dopo che da qualche anno era stata nominata direttrice delle Scuole Normali di Montevarchi, Maria Teresa Scrilli fondò le suore dell'Istituto di Nostra Signora del Monte Carmelo. Le vicende di questa istituzione furono molto travagliate soprattutto a causa degli eventi politici dell'Unità d'Italia, ma il buon seme gettato dalla Serva di Dio si sviluppò dopo la sua morte, e la Congregazione conta oggi circa 250 consorelle in ben 40 case tra Brasile, Canada, India, Italia, Polonia, Stati Uniti e Repubblica Ceca.

© Maddalena Delli - Pubblicato su Toscana Tascabile 11/2006 - Vietata la riproduzione